Noi non ci siamo fermati!

pubblicato il

Condividi

Lo scautismo non si è fermato e noi non ci siamo fermati: scautismo in videochiamata oppure al primo cambio di colore zaino in spalla, per ritornare a guardarci negli occhi.

Quest’anno il Reparto Vient’ i Terr si è messo in gioco e sebbene non sia riuscito a fare un vero e proprio campo estivo, con tende, cucine di pattuglia, costruzioni, fuochi di bivacchi e veglia alle stelle ha vissuto comunque tre incontri indimenticabili.

Prima destinazione: Rafting sul Tanagro! I nostri esploratori si sono cimentati nel rafting, un’esperienza del tutto nuova che ha ridato adrenalina all’entusiasmo un po’ sopito.

Giro dietro l’angolo: Sentiero degli Dei! Dopo tanto tempo un bivacco all’addiaccio con uno sguardo alle peculiarità del borgo di Agerola. Il Sentiero degli Dei ci ha accolto con questa citazione di Italo Calvino: “ Partendo proprio dal Sentiero degli Dei da quella strada sospesa sul magico golfo delle Sirene, solcato ancora oggi dalla memoria e dal mito”. Nonostante il caldo e il peso degli zaini, è stato bello vedere i sorrisi sui volti dei nostri esploratori quando, dopo una sosta al chioschetto delle granite, hanno visto Positano e il mare, pronti a tuffarsi.

Attività prima delle vacanze estive: bivacco in tenda con cucina trappeur sotto un magnifico cielo stellato.

La cornice di questi tre momenti è stato il tema “Liberi di essere…e di apparire”, un tema d’impatto per i nostri giovani ragazzi. Un momento di confronto sulla società in cui viviamo che propone canoni e prototipi di bellezza lontani dalla realtà: il mito del ragazzo e della ragazza perfetti. Attraverso il gioco e il confronto, i ragazzi hanno vissuto questo tema, trasformando il punto interrogativo della domanda “Siamo liberi?” in un punto esclamativo, liberi di essere noi stessi e di non etichettarci ai prototipi che ci propina la società!


Written by: Stefania Senatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *